Presentazione del Libro “Il giardiniere ed altri viaggi” di Giuseppe Nalli

Nalli locandina
Alatri, Biblioteca Comunale – Piazza Santa Maria Maggiore
Domenica 27 Ottobre, ore 17,00

Programma: Saluti ed Introduzione

Interventi: Enrico Rofi Pallone, Gianni Blasi, Giuseppe Nalli

Lettura di alcuni brani del Libro

Accompagnamento Musicale
Tania di Giorgio Soprano
Giorgio Liberati al Pianoforte

Giuseppe Nalli
Nato nel 1958 a Ceprano
, lavora presso la ASL di Frosinone. Ha vinto ed è risultato finalista in numerosi premi letterari di prestigio. Suoi lavori sono inseriti in riviste e antologie distribuite anche all’estero. E’ autore iscritto alla SIAE e si occupa anche di composizioni letterarie per canzoni. E’ stato ideatore e membro della giuria del premio letterario Pòlis Poìesis. Si è interessato a nuove forme espressive, producendo incisioni su pietra e legno e realizzando anche un gran numero di installazioni utilizzando spesso soltanto materiali di recupero. Ha pubblicato ANIME FRAGILI, QUESTA NOTTE DOPO VENT’ANNI, A GIADA, IL MALE DI VIVERE, QUADRETTI RURALI, QUATTRO CANDELABRI DI BRONZO E OTTONE, LA GIOSTRA DELLA MEMORIA 1980-1993, L’ISOLOTTO DELLE RONDINI, NELL’OBLIO DEGLI ANNI (Appunti di fine millennio), CEPRANO Una storia Tante storie (con il fotografo Ennio Paniccia), IL GIARDINIERE ED ALTRI VIAGGI.

“Il giardiniere ed altri viaggi”Abituati a sentir parlare dei fatti storici come fossero qualcosa di lontano e che non ci appartengono, dimentichiamo, invece, troppo frequentemente quanta sofferenza ci sia stata dietro ad avvenimenti di portata epocale. L’emigrazione di milioni di italiani nel primi del ‘900 verso l’America non ha solo diviso moltissime famiglie ma ha costretto tanti italiani a dover cambiare radicalmente la propria vita, lasciando spazio dentro di essi a una profonda nostalgia per la terra natia e un attaccamento particolare alla patria che li riceveva. Giuseppe Nalli ripercorre la storia di suo nonno, anch’esso emigrato nel 1914, descrivendo con grande emozione gli stati d’animo di un ragazzo costretto a fare i conti non solo con se stesso ma con una realtà a tratti assai ostile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...